Un difficile inserimento alle materne

Domanda:

Gentile Dott.ssa,

Sono un'insegnante di scuola materna e quest'anno ho bambini di 3 anni, alcuni provenienti dal nido, altri direttamente dall'ambiente familiare.

Le sto scrivendo per la difficile situazione che ci ritroviamo ad avere con la nonna di un bambino, che sta facendo fatica ad inserirsi e, considerando che ormai siamo a gennaio, stiamo cominciando a porci delle domande.

I genitori lavorano entrambi, per cui sono i nonni che lo accompagnano e lo vengono a prendere.

Cominciando ad osservare la situazione più attentamente abbiamo notato che le difficoltà di distacco maggiori il bimbo le vive quando viene accompagnato dalla nonna, la quale, in effetti, fa fatica anche lei a rispettare quelle che sono le regole della scuola e si permette comportamenti di fronte ai quali rimaniamo, io e la mia collega, basite.

Per capirci, ora facciamo degli esempi:

In classe i bimbi non possono portare il loro giocattolo, ma lo devono lasciare nel loro armadietto... cosa fa la nonna? Insiste con il bambino e di conseguenza anche con noi, per non sentirlo piangere, affinché lo possa tenere in classe.

Noi abbiamo provato a dirle qualcosa, ma lei continua...

Risposta:

È chiaro che la nonna sta facendo fatica a lasciare il piccolo e sta vivendo, molto probabilmente, in primis, il disagio del distacco dal nipotino. Questo, però,  non toglie il fatto che le regole della scuola sono regole, e tutti le devono rispettare altrimenti il bambino rischia di non saper più su chi fare affidamento e a chi rivolgersi in un momento così delicato come quello del distacco nell'inserimento nella scuola materna.

Innanzitutto a voi consiglio di riflettere sui confini del vostro sé professionale, la nonna sta andando oltre il proprio ruolo, ma la domanda che vi suggerisco di porvi è: "Come mai glielo permettiamo?", "Cosa ci sta mettendo in difficoltà?", "Stiamo lavorando per il bambino?", "Per il suo bene?"

Fatto questo, inviatemi le vostre riflessioni e così rifaremo insieme il punto della situazione, avendo in mente che se la nonna va oltre è perché in qualche modo glielo si sta permettendo! E questo non dà sicurezza al bambino.

Rimango in attesa delle vostre riflessioni!

A presto!

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento